SHAKESPEARE IN LOVE (WITH MARLOWE) AL TEATRO PICCOLO BELLINI
Fino a domenica 13 novembre 2016 sarà in scena, al Piccolo Bellini, la piccola sala “sperimentale” del Teatro Bellini di Napoli, lo spettacolo “Shakespeare in love (with Marlowe)”, un leggero, delicato e coinvolgente racconto a due voci scritto e diretto da Vittorio Cielo e tratto da "Shakespeare. Sulle tracce di una leggenda di Samuel Schoenbaum" e prodotto da TTR, Il Teatro di Tato Russo.
A recitare sul palco del Piccolo Bellini gli attori Ennio Coltorti ed Emiliano Jesus Coltorti, padre e figlio nella realtà, che ci offrono un interessante confronto scenico tra generazioni sia nella realtà sia nel dramma a cui danno vita. I personaggi da loro interpretati sono, infatti, Christopher Kit Marlowe e William Shakespeare, i due più celebri attori, poeti e drammaturghi dell’epoca elisabettiana, due veri e propri geni del teatro.
Il pubblico assiste a un breve (lo spettacolo ha la durata di 60 minuti) ma avvincente rappresentazione tra due vite diverse per stile di vita e per destino. 
A raccontare il loro incontro è un vecchio William Shakespeare (interpretato dal Coltorti padre) che con un rapido cambio di costumi sarà poi il Marlowe della scena, mentre a vestire i panni del giovane Shakespeare è il Coltorti figlio). 
Nel corso della rappresentazione il bravo e talentuoso Ennio Coltorti si trasformerà ancora, intepretando anche l’algida, imperturbabile e indecifrabile figura della regina Elisabetta.
Recensione dello spettacolo Shakespeare in love (with Marlowe) al Piccolo Bellini di Napoli
Il dramma ha inizio quando il giovane ingenuo, appassionato e sognante William Shakespeare, estasiato dalla figura di Christopher Marlowe e dal suo talento, bussa alla sua porta. 
Il suo Faust lo ha letteralmente stregato, tanto da invogliarlo ancora di più a portare avanti la sua carriera nel teatro, nonostante i problemi economici, nonostante la peste che dilaga nella Londra elisabettiana, nonostante la minaccia spagnola stia avanzando sconvolgendo l’Inghilterra, nonostante il divieto assoluto da parte della regina di riaprire i teatri.
Il confronto tra i due si fa sempre più avvincente quando ci si rende conto che il cinismo e il fare enigmatico e misterioso di Marlowe viaggia su un percorso diametralmente opposto a quello di Shakespeare, pronto a dedicarsi completamente alla poesia e al teatro senza scendere a compromessi con nessuno, puntando tutto sui suoi sentimenti e sul suo desiderio di scuotere le anime del popolo.
Ma Christopher Marlowe era una spia? È questa la domanda che aleggia e tormenta continuamente la scena. E la risposta è affermativa perché il vecchio Marlowe altro non era che una spia pronta a servire il gioco del potere della regina, un agente segreto scomodo e temuto tanto da essere ucciso a soli 29 anni durante una rissa in una bettola con un pugnale puntato nell’occhio. Perché, come nello stesso Faust viene affermato, "far patti col potere costa l'anima", e in questo caso anche la vita.
Ciò che resta di questo "giallo" è l’incontro-scontro tra due vite ricche di colpi di scena, tradimenti (si saprà che Marlowe ha sedotto la Dama Bruna, l'unica donna amata davvero da Shakespeare), stima professionale, cinismo e desiderio di scrivere la storia.

Fonte: Napolike

 
 
 

PROSSIMI EVENTI DISPONIBILI
  Napoli
Complesso Monumentale di San Lorenzo Maggiore
Gli scavi archeologici de "La Neapolis Sotterrata" si trovono all'interno del Complesso Monumentale di San Lorenzo Maggiore, nel cuore del centro storico di Napoli in Via dei Tribunali, 316 adiacente Piazza San Gaetano e San Gregorio Armeno.
Prezzi da:
€ 0.00
ACQUISTA
dal 6 al 8 novembre   Caserta (ce)
I tartassati dalle tasse
TEATRO LENDI
Con Biagio Izzo
Regia Eduardo Tartaglia
Prezzi da:
€ 0.00
ACQUISTA
11 ottobre 2019   napoli
FRESCHIBUFFI e altre transmigrazioni dell'anima
FRESCHIBUFFIE ALTRE TRASMIGRAZIONI DELL'ANIMA
uno spettacolo di Claudio Morici e Ivan Talarico
Prezzi da:
€ 0.00
ACQUISTA