NAZIONALE E STELLA, VA IN SCENA AL CILEA ED AL TOTÒ IL DERBY DELLE VOCI VERACI
È quasi un derby delle voci veraci napoletane, delle primedonne della melodia 2.1 quello che andrà in scena nei prossimi giorni sui palcoscenici teatrali napoletani. 
Da domani a domenica 13 novembre, al Totò, Maria Nazionale si presenterà al pubblico della sala di via Frediano Cavara con «Canto d'autore», il suo omaggio al cantautorato nazionale. 
Solo venerdì e sabato, invece, al Cilea, Valentina Stella si presenterà al pubblico vomerese con «Nannì», il suo omaggio alla canzone napoletana di ieri e di oggi. Regina indiscussa della stagione neomelodica, consacrata chanteuse sul mercato nazionale dalla partecipazione a un Sanremo «armata» di canzoni di Servillo e Gragnaniello ma anche dalla collaborazione con Francesco De Gregori, diventata volto noto grazie al cinema (prima «Gomorra» e ora «7 minuti), Maria firma anche la regia della messinscena scritta con il suo compagno Francesco Sigillo, e racconta la sua vita e la sua carriera, iniziando quando da bambina, durante le prime lezioni di canto, imparava a conoscere, amare e studiare le canzoni classiche napoletane. «Dopo tutti questi anni in cui ho interpretato e inciso hit neomelodici e classici immortali partenopei e dopo aver portato all'Ariston la nuova canzone napoletana, ho sentito il bisogno di allargare il mio canzoniere e di cimentarmi con le più belle melodie e poesie scritte da Franco Battiato, Lucio Dalla, Pino Daniele, Ivano Fossati. In qualche caso ci ho messo anche qualcosa in più della voce, raccontando le emozioni vissute in prima persona lavorando con alcuni di loro: De Gregori, Nino D'Angelo, Enzo Gragnaniello». 
Gli arrangiamenti, come già nel precedente allestimento dello spettacolo, guardano al suono etnico-mediterraneo, mentre nell'impaginazione dello show i brani cantati lasciano spazio a poesie, letture, aneddoti.. Pino Daniele, ma anche Nino D'Angelo, oltre alla carnalità dell'ugola insieme antica e moderna, popolare e nobilissima, sono i punti di contatto tra «Canto d'autore» e Nannì, un concerto che Valentina spiega come: «La voce autentica di chi ancora cerca Dio dentro i vicoli e vicino al mare, di chi si sente ora in cielo e ora in terra, in pace e in guerra, di chi è nato dalle viscere di una Napoli sofferente ma viva, pronta al sorriso e all'amore. Lo spettacolo ripercorre la storia di una ragazza che ha iniziato a cantare facendo la posteggia diventando poi quello che è oggi».
Anche in questo, caso, insomma, una sorta di autobiografia in musica, napoletana, stavolta, spaziando dai versi di Di Giacomo e Libero Bovio a quelli di Bruno Lanza. Gli arrangiamenti sono di Giampaolo Ferrigno, compagno della Stella di cantaNapoli.
 
r.s  -  Il Mattino

 
 
 

PROSSIMI EVENTI DISPONIBILI
da venerdì 11 Ottobre 2019   NAPOLI
Pensieri all'improvviso
Prezzi da:
€ 0.00
ACQUISTA
Giovedì 19 dicembre 2019   Napoli
NICOLA PIOVANI
NICOLA PIOVANI, pianoforte MARINA CESARI, sax/clarinetto PASQUALE FILASTÒ, violoncello/chitarra IVAN GAMBINI, batteria/percussioni MARCO LODDO, contrabbasso ROSSANO BALDINI, tastiere 
La musica è pericolosa - Concertato
Prezzi da:
€ 0.00
ACQUISTA
11 ottobre 2019   napoli
FRESCHIBUFFI e altre transmigrazioni dell'anima
FRESCHIBUFFIE ALTRE TRASMIGRAZIONI DELL'ANIMA
uno spettacolo di Claudio Morici e Ivan Talarico
Prezzi da:
€ 0.00
ACQUISTA