AL TEATRO NUOVO "STRATEGIE FATALI" DI LINO MUSELLA E PAOLO MAZZARELLI

Sarà il Teatro Nuovo a ospitare, mercoledì 2 dicembre 2015 alle ore 21.00 (repliche fino a domenica 6), la seconda tappa della tournèe di Strategie fatali, il nuovo spettacolo di Lino Musella e Paolo Mazzarelli, drammaturghi, oltre che registi e interpreti delle loro opere, già applauditi in precedenti allestimenti, per la capacità di ideare e portare in scena situazioni che smascherano l'ipocrisia e il senso comune.Con Strategie fatali, la Compagnia Musella Mazzarelli sceglie di osare sempre più sul piano della scrittura a due, creando un testo complesso e ambizioso, costituito da tre diverse storie che s’intrecciano fra loro.

Questa volta hanno creato una sorta di congegno a orologeria, che, mescolando tragedia e commedia, offre un'interpretazione del Teatro come metafora dell'esistenza. Presentato da Marche Teatro in collaborazione con la Compagnia Musella Mazzarelli ed EmmeATeatro, lo spettacolo (il titolo è un omaggio al saggio di Jean Baudrillard) è interamente affidato alla parola e all'abilità degli attori, che daranno vita a una varietà di personaggi.In scena vedremo, oltre a Musella e Mazzarelli, Marco Foschi, Fabio Monti, Laura Graziosi, Astrid Casali, Giulia Salvarani. I costumi sono a cura di Stefania Cempini, il sound design e le musiche originali di Luca Canciello.“Le strategie fatali - sottolinea Paolo Mazzarelli - sono quelle di sopravvivenza al collasso della realtà. Volevamo scrivere storie sul teatro, storie che si contaminano tra loro, fino all'esplosione dell'intreccio”.Quella di MusellaMazzarelli è una scrittura diretta, spiazzante e, al tempo stesso, comica. Con questo nuovo spettacolo affrontano i grandi miti contemporanei, come il denaro e il successo, ma anche l’amore, la seduzione, il desiderio, l’osceno e le grandi paure collettive ed individuali: il terrorismo, la mancanza di lavoro, la violazione della privacy.A Baudrillard, nel gioco delle contaminazioni, si mescola il mito scespiriano di Otello e Desdemona, e, in una scatola “meta-teatrale” in cui i personaggi sono attori e gli interpreti rivelano la loro umanità, il divenire, la metamorfosi, gli slittamenti percettivi assurgono a eterna danza fatale tra bene e male, bianco e nero, odio e amore, realtà e finzione.“E nel gioco delle maschere – chiosa Lino Musella - che s'indossano e poi cadono, dei ruoli che si scambiano, delle tradizioni che s'incrociano, il Teatro trionfa. In omaggio a Shakespeare la tragedia di Otello si trasforma in commedia”.È il Teatro, inteso sia come ambiente fisico sia come ultimo possibile luogo d'indagine metafisica, il grande tema di Strategie fatali.

Fonte: Napolivillage


PROSSIMI EVENTI DISPONIBILI
Venerdì 18 Ottobre 2024   Napoli
DEFINITIVO 3
stand up comedy 
di e con Vincenzo Comunale 
produzione Graf
Prezzi da:
€ 0.00
ACQUISTA
dal 25 maggio al 31 dicembre 2024   Napoli
Il Sacro telo - la Sindone
Attraverso un percorso articolato, con 5 installazioni principali, si vuole proporre la riflessione sulla Passione di Gesù di Nazareth come tramandata dagli Evangelisti, dalla crocifissione alla Tomba vuota. L'unico oggetto che, ad oggi, ci rimanda ai racconti evangelici in maniera puntualmente speculare è il telo di lino che nella tradizione della pietà popolare cristiana viene venerato come la Sindone nella quale fu composto il corpo di Gesù. La Passione di Gesù ha da sempre generato grande interesse, per comprendere la misericordia di Dio. Infiniti sono gli scritti come infinite sono le raffigurazioni di Gesù e dei personaggi del suo tempo nell'arte. La Sindone, fin dalla sua comparsa in Europa, ha contribuito alla ricerca del volto di Dio da parte di ogni credente attraverso la contemplazione dei racconti evangelici della Passione.
Prezzi da:
€ 11.00
ACQUISTA
Venerdì 22 Novembre 2024   Napoli
IL RESTO DELLA SETTIMANA
di Maurizio De Giovanni 
con Peppe Servillo, Cristiano Califano 
produzione Bellosguardo
Prezzi da:
€ 0.00
ACQUISTA