AL CILEA I GALLO: «LA NOSTRA FARSA OLTRE LA TRADIZIONE, TRA PETITO E SCARPETTA»
Sul palco giganteggia una maschera di Pulcinella, 5 metri per 4,che vela e svela gli attori, simbolo supremo del teatro che aprendosi diventa scenografia. Da Petito a Scarpetta, passando per Groucho Marx, arriva la pièce sui generis firmata, diretta e interpretata da Gianfranco Gallo, una commedia che parte dalla tradizione ma tocca territori della scena contemporanea. 
«È tutta una farsa», ovvero Petito’s Play, sarà da domania lCilea con Massimiliano Gallo protagonista accanto al fratello, in una squadra completata da altri membri della famiglia come il nipote Gianluca Di Gennaro e BiancaGallo (figlia di Gianfranco), oltre a Arduino Speranza, Anna De Nitto, Francesco Russo, Ursula Muscetta. Scene di Claudio Alfinito, luci di Cesare Accetta, costumi di Francesca Romana Scudiero e la produzione della Anfhoras. 
«Io riscrivo tutto ciò che deriva dal passato e che mi è stato trasmesso, per andare oltre. Non potrei mai imbalsamare Petito. Lo spettacolo racchiude un mondo di maschere in cui però la “maschera” non ci sarà, perché non necessaria. Petito, il Pulcinella più celebre, è stato anche il vero assassino di Pulcinella, perché le sue farse sono cosi dirompenti che possono fare a meno della maschera», spiega il regista/attore partenopeo che ha appena finito di girare la serie tv «Gomorra 2» ed è sul set di «Indivisibili», il nuovo film di Edoardo de Angelis. 
«Nel teatro comico di Napoli c’è chi da sempre segue la strada di Petito e chi quella di Scarpetta, o chi ne fa un mix – continua Gianfranco Gallo, io ho deciso di unire le due strade, quella di Petito intrecciando ”Na scampagnata e tre disperate” e “Inferno, purgatorio e paradiso”, e quella di Scarpetta. Con spazio all’improvvisazione. Così Troisi si vestirà da Petito, Totò incrocerà Pulcinella, i baffi di De Rege divideranno il palco con la maschera di Groucho Marx, sarà il teatro del lazzo, ma all’interno di un canovaccio». «Oggi la gente ci conosce più per la tv o il cinema, ma siamo nati a teatro, accompagnando da bambini mio padre o mia madre, anche lei attrice di teatro e tv. Gianfranco esordì in “Eden teatro” con Roberto De Simone e io ero in platea a guardarlo. Questa è la nostra casa» commenta Massimiliano Gallo. «Ogni volta che mio fratello scrive un testo sono curioso di scoprire in quale avventura ci tufferemo. Insieme abbiamo deciso di tutelare un patrimonio prezioso che altrimenti con il tempo sarebbe andato perduto. Nel mettere in scena i suoi lavori lasciamo sempre un piccolo spazio all’improvvisazione, come un momento magico in cui sentiamo come musicisti jazz che non vedono l’ora di incontrarsi per una jamsession». 
Reduce dall’applaudita interpretazione di «Per amor vostro» di Giuseppe Gaudino, il più giovane dei fratelli è impegnato in vari progetti televisivi e cinematografici. «A febbraio uscirà ”Onda su onda” ,il nuovo film di Rocco Papaleo in cui sono accanto a Alessandro Gassmann con un ruolo comicissimo, proprio l’opposto di quello drammatico di Per amor vostro” – conclude Massimiliano – poi darò la voce al protagonista del nuovo progetto animato di Alessandro Rak, ”La Gatta Cenerentola”. Ma un altro titolo cui tengo tanto è la serie tv per Raiuno” I bastardi di Pizzofalcone”,tratta dal libro di Maurizio de Giovanni e diretta da Carlo Carlei che cominceremo a girare a Napoli dal 5 dicembre prossimo, sempre in coppia con Alessandro Gassmann».

Stefano Prestisimone  -  Il Mattino

 
 
 

PROSSIMI EVENTI DISPONIBILI
17 novembre 2018   Napoli
DODI BATTAGLIA - "Perle" Il Tour
Teatro Cilea

Tour teatrale 2018/2019
Prezzi da:
€ 0.00
ACQUISTA
24 novembre   Napoli
Variando il varietà
Variando il Varietà nasce da un'idea di Carmine Imbimbo, attore cantante, e fondatore con Andrea E. Costigliola della compagnia teatrale Era Napoli che ha esordito alcuni anni fa, quale testimonial dei primi "caffè concerto" presso lo storico Gran Caffè Gambrinus di Napoli.
Prezzi da:
€ 16.00
ACQUISTA
dal 1 marzo 2018   Napoli
Visita al Consevatorio S. Pietro a Majella
Il Conservatorio S.Pietro a Majella è un istituto superiore di studi musicali fondato nel 1808. È situato nell'ex Convento dei Celestini annesso alla chiesa di S. Pietro a Majella sorta sulle rovine di due chiesette duecentesche all'estremità del decumano maggiore. 
Prezzi da:
€ 0.00
ACQUISTA