AL BELLINI: «ARANCIA MECCANICA», NELLA SCATOLA NERA DI ALEX
Ritorna al Bellini, il teatro in cui ha debuttato, da oggi a domenica 20, «Arancia meccanica». 
Una messinscena che ha riscontrato notevole successo nel suo giro nazionale e che riporta sulla scena, nell'adattamento e regia di Gabriele Russo (nella foto), la nota vicenda narrata da Anthony Burgess nell'omonimo romanzo diventato cult grazie al film diretto da Stanley Kubrick nel 1971. Uno spettacolo visionario che mostra tutta l'attualità della storia di Alex e dei suoi amici Drughi. 
«Siamo in una società sempre più incline al controllo delle coscienze – dice Russo - e all'indottrinamento verso un pensiero unico». 
Non soltanto una vicenda di violenza, punizioni e vendette, individuali e sociali, ma una riflessione sul vero significato della parola libertà. 
Nella prima parte, al linguaggio originale e caratterizzante dei quattro drughi, si alternano canzoni in versi corredate da libretto e spartito scritto dallo stesso Burgess. 
La scena è una scatola nera al cui interno si materializzano le visioni di Alex, installazioni di arte contemporanea che si autodistruggeranno nella scena successiva. 
Un racconto per immagini e suoni, in cui le scene di Roberto Crea, le musiche di Morgan, gli attori sono i tasselli di un unico mosaico. 
«Ho composto canzoni - dice il musicista - che sono un delirio verbale. Da tempo lavoro su classica ed elettronica: Beethoven è un virile nel senso più deteriore, usa l’accetta, un vero crucco. La mia è una musica severa quasi nazista, insomma molto cattiva». 
Con Daniele Russo nei panni del protagonista, in scena: Sebastiano Gavasso, Alessio Piazza, Alfredo Angelici, Martina Galletta, Paola Sambo, Bruno Tramice. 

an.ms.  -  Il Mattino


PROSSIMI EVENTI DISPONIBILI
5 luglio 2024   Napoli
UNIVERSAL - Sal Da Vinci
UNIVERSAL l'alfabeto dell’amore
L'amore è ciò che rende la vita degna di essere vissuta ogni giorno. Un concetto semplice quanto mai, che però sembra abbiamo dimenticato. E' da questo pensiero che attraverso brani iconici e originali lo spettacolo ne esplora i vari aspetti. 
Prezzi da:
€ 0.00
ACQUISTA
dal 25 maggio al 31 dicembre 2024   Napoli
Il Sacro telo - la Sindone
Attraverso un percorso articolato, con 5 installazioni principali, si vuole proporre la riflessione sulla Passione di Gesù di Nazareth come tramandata dagli Evangelisti, dalla crocifissione alla Tomba vuota.

L'unico oggetto che, ad oggi, ci rimanda ai racconti evangelici in maniera puntualmente speculare è il telo di lino che nella tradizione della pietà popolare cristiana viene venerato come la Sindone nella quale fu composto il corpo di Gesù.

Prezzi da:
€ 11.00
ACQUISTA
Dal 25 Dicembre 2023   Napoli
20 ANNI DI ''FIESTA''
Regia e con di Alessandro Siani
AVVISO
I biglietti acquistati on line non possono essere né rimborsati né convertiti per altra data.
I bambini sono ammessi in teatro sopra i 4 anni di età e pagano regolare biglietto.
VERIFICARE ATTENTAMENTE DATA E ORARIO PRIMA DI ACQUISTARE
Prezzi da:
€ 0.00
ACQUISTA