Il berretto a sonagli
Dal 4 Marzo '22 al 6 Marzo '22

di
Luigi Pirandello
Dal 4 Marzo '22 al 6 Marzo '22 Teatro Sannazaro di Napoli
Teatro Sannazaro - Posti numerati
Altri dettagli dell'evento:
"È significativo che Luigi Pirandello avesse già trattato il tema dell’adulterio e quello delle sanzioni sociali nei confronti dell’individuo, quasi ne fosse ossessionato. Pochi anni prima di scrivere il “Berretto a Sonagli” (1916), affronta queste tematiche in due novelle : “La verità” e “Certi obblighi” (1912).
Probabilmente il tema a lui caro era proprio quello dell’ipocrisia di una società da cui voleva assolutamente prendere le distanze. Ma se nelle prime due novelle i protagonisti erano degli incolti, rozzi, quasi analfabeti, qui Ciampa è in grado di argomentare le sue ragioni. Ciampa non è il classico perdente pirandelliano, è ben integrato, con una passione per il giornalismo che urta con la grettezza di chi lo circonda.

Per questo decide di approvare la logica delle convenzioni borghesi indossando la maschera di irreprensibile lavoratore, tutto è permesso purché si salvino le apparenze. Il berretto della “vergogna” ha adesso un suo peso specifico. Vergogna, pazzia, il dire comune. In fondo anche Beatrice, la protagonista della vicenda, è vittima di quel mondo. Ciampa e Beatrice uniti nell’essere vittime e divisi nel modo di affrontare il tradimento. Vittime della “corda civile”. Una comunità spietata quindi e al tempo stesso insignificante per Pirandello. In un percorso che precede di anni l’imbarazzo di una società che giustificherà per altri cinquant’anni circa il “delitto d’onore”.
Quando metti in scena un testo l’unica cosa che puoi fare è rispettare il “volere” dell’autore, puoi cercare di reinventarlo, modellarlo, aggiornarlo, ma sempre tenendo ben presente le volontà di chi lo ha scritto. Cercherò di affrontare questo straordinario testo in questo modo. La storia si svolgerà in un paese del vesuviano, a metà degli anni cinquanta. Terrò il fuoco sulle tematiche tanto care all’autore, per il resto mi affiderò ciecamente alla bellezza favolosa del testo.

Una commedia il cui meccanismo perfetto ti porta a parteggiare apertamente per il protagonista, in un quadro quasi sprezzante di quella borghesia così sapientemente rappresentata dall’autore. Dirigerò Gigi Savoia, un attore straordinario che ha l’esperienza e la forza comunicativa per affrontare un personaggio così ingombrante. Un esame che affronteremo insieme, in un percorso scenico in cui la parola avrà la sua centralità. Saranno le parole, le argomentazioni del Ciampa a restituire dignità ad una storia oramai inquinata. Uno spettacolo pregno di emozioni e sentimenti, pieno di quel sangue non espresso dalla “corda pazza”. È questa una delle missioni del Teatro, raccontarsi, mettere in scena i personaggi, in un luogo di confronto. Mettersi a nudo, come davanti ad uno specchio. Ma a Teatro lo specchio sarete voi…"

 
 
 
PROSSIMI EVENTI DISPONIBILI
31 Ottobre 2021   Napoli
Musica intima

Questo concerto riunisce tre musicisti di origine diversa, uniti dalla passione per la musica da camera, tre concertisti internazionali  di universi diversi che si dedicano all’insegnamento e alla trasmissione della musica da numerosi anni. Tre artisti che si incontrano regolarmente in Francia e in varie  città d’Italia in occasione di diverse Masterclass, Accademie , Workshop e Stage,  uniti dall’amore per la musica nella loro missione di interpreti e pedagoghi.

Prezzi da:
€ 0.00
ACQUISTA
24 Novembre 2021   Napoli
Trace elements

In biochimica e nella nutrizione un oligoelemento (trace element) è un elemento chimico necessario in quantità minime per l’appropriata crescita e sviluppo fisiologico di un organismo. In sintesi è un micronutriente. Questo nome perché da sempre per noi la musica è necessaria alla nutrizione del nostro spirito. Suonare o ascoltare fa lo stesso, ma la musica deve essere parte integrante della nostra vita. Chi ama la musica è una persona ricca dentro, recettiva, emozionale ed emozionabile. Trace Elements è un progetto nato da Paolo Di Sabatino che ha coinvolto musicisti di primaria grandezza.

Prezzi da:
€ 0.00
ACQUISTA
dal 22 ottobre   Napoli
Mettici la mano
Antonio Milo e Adriano Favilene, già interpreti dei famosi personaggi di Maione e Bambinella nella fortunatissima Fiction de "Il commissario Ricciardi", porteranno in scena un nuovo testo scritto dallo stesso Maurizio de Giovanni: "Mettici la mano".
Prezzi da:
€ 0.00
ACQUISTA