Eduardo De Crescenzo


concerto ESSENZE JAZZ
martedì 24 aprile ore 21

in chiusura della stagione teatrale 2017-2018 del Teatro Cilea
Puoi acquistare questo evento anche presso:
TicketOnLine c/o Feltrinelli
c/o libreria La Feltrinelli via s.Caterina a Chiaia 23 angolo P.zza dei Martiri - Napoli
Tel. 081 0322362
Mappa
Bar Imperiale
via Francesco Galeota, 21 - Napoli
Tel. 081 2393955
Mappa
vedi tutti gli altri punti vendita
Altri dettagli dell'evento:

La direzione del Teatro Cilea, nelle persone di Nando Mormone e Mario Esposito, per festeggiare il primo anno del nuovo teatro Cilea la cui stagione 2017 2018 ha ottenuto un grande consenso di pubblico e numerosi sold out, ha deciso di affidare la chiusura del cartellone di spettacoli al maestro Eduardo De Crescenzo che tornerà in palcoscenico con il suo “Essenze Jazz” che nel corso dell’anno ha registrato ben sei volte il  “tutto esaurito”. 

 

Il settimo appuntamento di Eduardo De Crescenzo con il pubblico del Teatro Cilea chiuderà dunque la stagione teatrale 2017- 2018 che si era aperta lo scorso 4 novembre proprio con il suo concerto ESSENZE JAZZ.

 

Una lunga serie di sold out per il migliore concerto di Eduardo De Crescenzo mai ascoltato perché riesce a raccontare in musica tutta la sua vita, il suo repertorio, gli studi e le ispirazioni che hanno determinato il suo stile. Le ESSENZE, appunto, o meglio, quella che lui stesso ha definito “una biografia in musica”.

 

SINOSSI

Essenze jazz è il concerto di tutto il cammino artistico di Eduardo De Crescenzo, di una vita vissuta sul palco. Un concerto che riesce a miscelare come d’incanto: il rigore della sua formazione classica, le atmosfere raffinate del jazz, il ritmo serrato del “vocalizzo scat” nero e napoletano, la passione del mèlos greco che vibra intensa attraverso quella “voce strumento” che arriva dritta al cuore.

E'  così che diventa una biografia musicale o “l'essenza” di tuttii suoi talenti.

 

La musica di Eduardo De Crescenzo

è complessa, fatta di melodie e armonie colte, di tempi e ritmi sperimentali o meditati, di silenzi e afonie che pure fanno vibrare l’aria;eppure la sua voce magica la rende fluida e accessibile anche al grande pubblico.

La voce che “suona”, la fisarmonica maestra e allieva del suo canto, sono gli elementi che la rendono riconoscibile,ma da soli non bastano a descrivere l’intensità poetica delle sue esecuzioni, le improvvisazioni libere e geniali che fanno esultare la platea dei concerti.

 

Cantante, fisarmonicista, compositore, interprete.

Il suo “stile” si definisce proprio “nell’insieme inscindibile” dei tanti elementi artistici e umani di cui si compone la sua personalità musicale.

Difficile contenerlo in “un’etichetta” precisa perché i "generi musicali", per De Crescenzo, hanno da sempre confini sfumati, relativi.

Il repertorio,pur toccando vette internazionali di popolarità con Ancora,L’odore delmare, E la musica va… ha sempre convissuto con la dimensione più intensa e poetica di brani come Il racconto della sera, Sarà così, Foglia di the, ... capaci comunque di attraversare il tempo e le generazioni.

“Essenze jazz”, come un filo conduttore,corre lungo  i passaggi e le molteplici sfaccettature di cui si compone la musica di Eduardo De Crescenzo: le interpretazioni raffinate degli chansonniers che a inizio secolo si ispirarono alla Francia, le atmosfere del jazz americano che nell’adolescenza ascoltava nei locali sul porto di Napoli , le suggestioni del Mediterraneo che respirano nella sua città.

Allora il concerto diventa “racconto”della sua storia personale, evocativo dei percorsi che l’hanno segnato,  immerso in un eterno presente di cui coglie e restituisce il suono della vita.

 

Felice l'incontro con i grandi musicisti che lo accompagnano sul palco, in dialogo continuo con la sua musica: a tratti assorti, quasi ammaliati da “quella voce” che può tutto; a tratti protagonisti delle composizioni estemporanee personali e virtuose che si creano durante il concerto.

 

Enzo Pietropaoli contrabbasso; Marcello Di Leonardo batteria; Stefano Sabatini pianoforte;

Daniele Scannapieco sassofono; Lamberto Curtoni violoncello.



 
 
 
PROSSIMI EVENTI DISPONIBILI
dal 14 al 22 luglio   San Benedetto
ATP Challenger San Benedetto
Il tennis a San Benedetto del Tronto è praticato fin dal 1933  giunge quest'anno alla diciassettesima edizione.

I bambini fino a 5 anni non pagano.
I bambini dai 6 ai 10 anni pagano il ridotto. 
Prezzi da:
€ 0.00
ACQUISTA
01 settembre 2018 h. 21.30   Napoli
FABRIZIO BOSSO QUARTET
PIANO & JAZZ XI EDIZIONE
AUDITORIUM LEONARDO CARRIERO
LACCO AMENO - ISOLA d'ISCHIA
Prezzi da:
€ 25.00
ACQUISTA
dal 26 febbraio al 04 marzo 2019   Napoli
La notte poco prima delle foreste
Teatro Bellini
di Bernard-Marie Koltès

regia Lorenzo Gioielli

traduzione Giandonato Crico, Pierfrancesco Favino
adattamento teatrale Pierfrancesco Favino
con Pierfrancesco Favino

Prezzi da:
€ 0.00
ACQUISTA