CORPO E VOCE DELL'ATTORE NAPOLETANO
dal 07 al 13 luglio ore 22

Palazzo Reale - Cortile delle Carrozze
Questa rassegna cinematografica si propone di indagare la figura del grande interprete di tradizione napoletana nel cinema tra la fine degli anni '40 e la metà degli anni '60 del secolo scorso, rivolgendo una particolare attenzione alle strategie di recitazione messe in atto, caratterizzate da una forma specifica del corpo, della gestualità e della voce, e sottolineando il forte legame con una stratificata matrice teatrale.
Altri dettagli dell'evento:

Una tradizione itinerante di recitazione per teatro e cinema tra gli anni '40 e '60

07 luglio

focus > Eduardo De Filippo, Ugo D'Alessio, Titina De Filippo, Beniamino Maggio e Aldo Giuffrè
ASSUNTA SPINA di Mario Mattoli (1948, 76')

Assunta, una popolana di Napoli, viene sfregiata per gelosia dal suo amante Michele. Per fargli ottenere una detenzione meno gravosa, Assunta accetta di diventare l’amante di un cancelliere, che Michele, appena uscito di prigione, ucciderà per vendicare il suo onore.

 

08 luglio
focus > Vittorio De Sica e Tina Pica
IL CONTE MAX di Giorgio Bianchi (1957, 97')

Un giovane giornalaio, affascinato dai modi e dagli usi dell’alta aristocrazia, decide di entrare a far parte del “bel mondo”. Con l’aiuto di uno squattrinato conte suo amico, riesce a intrufolarsi fra la gente “bene” e ad avere una relazione sentimentale con una baronessa. Ben presto, però, si rende conto che quella vita non è adatta a lui.

 

09 luglio
focus > Totò, Sophia Loren, Dolores Palumbo, Enzo Turco, Carlo Croccolo e Nicola Maldacea Jr.
MISERIA E NOBILTÀ di Mario Mattoli (1954, 95')

Felice e Pasquale, due poveri napoletani, uno scrivano ed un fotografo, devono fingere di essere gli aristocratici parenti del marchese per cui lavorano per riuscire a sbarcare il lunario. La fortuna sembra arrivare quando alla loro porta bussa il marchesino Eugenio Favetti che, per sposare la bella ballerina Gemma, chiede loro di fingersi suoi parenti e di accompagnarlo, travestiti da nobili, per chiederne la mano.

10 luglio
focus > Carlo Croccolo
LIVELLA DE' CRIATURE (2019, 15') dei Fratelli Borruto

L'ultimo cortometraggio in cui ha recitato Carlo Croccolo. A Castel Volturno la maestra Elvira assegna ai bambini del corso di teatro la poesia 'A livella di Totò. Zaira, una bambina di origini africane, ambisce al ruolo del marchese, ma la maestra trova più logico assegnarla ad una bambina bianca. Saranno le due piccole amiche a trovare il modo di mettere in scena il vero significato della poesia, dimostrando che le differenze si superano con un semplice cambiamento di prospettiva.

CARLO (2016, 10') di Mara Oriente
Un primo segmento di un prossimo documentario sulla figura e l’opera di Carlo Croccolo. Un racconto che passa attraverso le parole di chi lo ha conosciuto, chi ha viaggiato con lui, costruito prima che finisse il suo tempo, senza la patina di santità che la mancanza crea.
Interverrà Daniela Cenciotti

 

11 luglio
focus > Totò, Peppino De Filippo e Titina de Filippo
TOTÒ, PEPPINO E I FUORILEGGE di Camillo Mastrocinque  (1956, 98')

Totò ha sposato una donna ricca che lo tiranneggia e non gli scuce un soldo. D'accordo con Peppino, il barbiere del paese, decide di fingersi rapito per estorcerle cinque milioni. Il colpo riesce, ma quando si scopre l’imbroglio e la banda del torchio rapirà davvero Antonio, sarà l’inizio di una lunga serie di equivoci.

 

12 luglio
focus > Eduardo De Filippo, Regina Bianchi e Tecla Scarano
SPARA FORTE, PIÙ FORTE, NON CAPISCO! di Eduardo de Filippo (1966, 100')

Uno svanito scultore pop vive a Napoli con lo zio, un bizzarro vecchietto che comunica con lui servendosi dei botti di fuochi artificiali. L’artista sogna che alcuni suoi vicini di casa hanno eliminato un uomo e, confondendo sogno e realtà, li denuncia alla polizia guadagnandosi l’odio degli accusati. Più tardi la supposta vittima ricompare, ma perisce immediatamente nello scoppio del deposito pirotecnico.

 

13 luglio
focus > Totò, Nino Taranto e Giacomo Furia
IL MONACO DI MONZA di Sergio Corbucci (1963, 101')

Un ciabattino, Pasquale, cacciato dal proprio paese, si traveste da monaco, per trovare più facilmente ospitalità per sé e la numerosa famiglia. Viene accolto in un castello governato da un perfido marchese, che tiene prigioniera la cognata, Fiorenza. Pasquale provoca numerosi e spesso boccacceschi incidenti al fine di liberare Fiorenza ed ottenere permanente ospitalità nel castello.


 
 
 
PROSSIMI EVENTI DISPONIBILI
dal 4 marzo 2020   Napoli
Voucher Rimborso
Per richiedere il Voucher rimborso clicca qui:
https://resicovid.azzurroservice.it/
Prezzi da:
€ 0.00
ACQUISTA
INGRESSO EDENLANDIA   Napoli
Edenlandia
L'attesa è finita! La storia, la magia e il divertimento tornano in città con Edenlandia.    
Torna più bello che mai, il primo parco europeo a tema, nato nel lontano 1965, situato nel cuore della Sirena Partenope, che vanta generazioni e generazioni cresciute a sane risate e a calde e zuccherose graffe.
Prezzi da:
€ 0.00
ACQUISTA
Sabato 18 luglio   Salerno
CHI HA UCCISO PABLO NERUDA?
CORTE INTERNA GUARDIA DI FINANZA - Ore 18.15  
Incontro con Roberto Ippolito, autore di Delitto Neruda
(Chiarelettere)
Conduce Monica Trotta

Prezzi da:
€ 0.00
ACQUISTA