CHITARRA SIRENA di Enzo Amato
16 giugno ore 21:00

Enzo Amato chitarra

Carolina Aterrano danzatrice

Musiche di Enzo Amato

Altri dettagli dell'evento:

Enzo Amato con la sua Chitarra Sirena, effettuerà un viaggio nella memoria - attraverso una suggestiva danza creata da Carolina Aterrano sottolineata dalle percussioni di Rosario Scotti di Carlo - che pone al centro dell’attenzione l’ascoltatore comunicandogli la consapevolezza che Parthenope l’antico nome di Neapolis, Napoli, è un luogo di straordinaria bellezza, impregnato di cultura, musica, arte e storia come la magica atmosfera in grado di suscitare con il suo Canto. La solitudine personale come preludio alla riflessione sull’ “abbandono” Metamorfosi; poi, la solitudine mistica Volo; lo scuotimento, la volontà di potenza Canto; la contraddittorietà tra il ripiegamento e l’alternanza dei sensi, il “vizio” tra l’esistente e il niente Morte; la leggenda popolare Il culto, la risoluzione religiosa e pagana o non più pagana Resurrezione Mitologica. Un percorso, da sé e in sé, incompiuto e infinito, adescante; nel limite del gesto divinatorio: Segreto.

 

 

PROGRAMMA

 

METAMORFOSI

Epitaffio di Sicilo

Tarantella

VOLO

volo

IL CANTO DELLA SIRENA

Mai fu udito nei cieli del luogo più bello del mondo, la Città che sarà Neapoli, un suono più soave.

partorito

Mater mediterranea

MEGARIDE: LA MORTE

Le onde del mare appoggiarono il suo bellissimo deforme corpo sulla spiaggia di posillipo

È asciuto o sole

passione

IL CULTO DI PARTHENOPE: RITORNO ALLA VITA

Gli antichi Napolitani adoravano la loro Sirena

Aiere sera

IL MITO: I DONI

Babilonia

 

ENZO AMATO

Premio alla Cultura della Presidenza del Consiglio dei Ministri per il 1998. Premio Internazionale Domenico Cimarosa 2012. Chitarrista, compositore, direttore d’orchestra. Tra i suoi maestri Stefano Aruta, Marialuisa Anido, Leo Brouwer, Argenzio Jorio, Franco Donatoni e Franco Caracciolo. Ha condotto contemporaneamente studi sul ‘700 musicale napoletano riportando alla luce innumerevoli capolavori di questa scuola, tanto da far parlare le prime pagine dei giornali di tutto il mondo di un clamoroso plagio mozartiano ai danni del musicista di scuola napoletana Pasquale Anfossi. Ha partecipato a numerosi programmi radiofonici e televisivi per la RAI ed altre emittenti. Svolge un’intensa attività artistica in Italia e all’estero esibendosi oltre che nei maggiori teatri napoletani ed italiani nei seguenti luoghi: Centro Pompidou di Parigi, Palazzo dei Congressi di Strasburgo, Palazzo della Cultura di Marsiglia, Circus Royale di Bruxelles e nelle città di: New York, Chicago, Bremen, Kaustinen, Sofia, Volos, Ginevra, Dieppe, Rouan, Bischwiller, Basilea, Carcasson, Grenoble, Tunisi. È inoltre: Presidente dell’Istituto Internazionale per lo Studio del Settecento Musicale Napoletano le cui attività sono patrocinate dalla Presidenza del Consiglio Italiana, dal Parlamento Europeo e dalla Commissione Europea; Consulente per la Musica del Laboratorio Musicale di Città della Scienza di Napoli.

Presidente del Comitato per le Celebrazioni di Domenico Scarlatti nel 2007. Direttore stabile dell’Orchestra da Camera di Napoli con la quale ha eseguito in word première la Messa Solenne in Re Maggiore per Soli, Coro e Incide per la “Concerto” MUSICMEDIA di Milano. La sua biografia è presente su "Enciclopedia Italiana dei Compositori Contemporanei" 1999 Pagano editore, su “Enciclopedia della Chitarra 2001” a cura di Francisco Herrera edita da Michelangeli editore e su Klassik Lexicon di Radio Swiss Classic.

 

 

CAROLINA ATERRANO

Intraprende lo studio della danza all’età di 8 anni presso il Centro della Danza “Lyceum” diretto da Mara Fusco dove consegue il diploma in classico e il diploma in contemporary/modern. Ha seguito inoltre corsi di Danza classica (metodo Vaganova) con Mara Fusco e Maria Addeo Contemporaneo con Susanna Sastro, Modern con Ferdinando Arenella, Horton con Federica Musella, Pas de deux con Fabio Molfesi, Ricardo Nunez e Ivan Goliandin, Danza di carattere con Paola Scelzo. Partecipa a stage di danza  contemporanea  e  classica  con  gli  insegnanti:  Agostino  D'Aloja,  Vincenzo  Capezzuto, Fortunato Angelini, Jan Broeckx, Marianne Kruuse, Paola Cantalupo, Kalinov Anton e Francesco Nappa. Partecipa come corpo di ballo e come solista agli spettacoli del “Balletto di Napoli”, diretto da Mara Fusco, nelle produzione di:“Le fiabe danzate”, Coppelia” “La bella addormentata”. È prima ballerina nel “Balletto di Napoli” per lo spettacolo “Alice in the wonderland” coreografato da Ferdinando Arenella e lavora come ballerina e coreografa nella compagnia teatrale di Mario Aterrano e in quella di Lucio Ciotola. Insegna danza classica presso “Fantasy dance” di Portici.

 


PROSSIMI EVENTI DISPONIBILI
dal 25 maggio al 31 dicembre 2024   Napoli
Il Sacro telo - la Sindone
Attraverso un percorso articolato, con 5 installazioni principali, si vuole proporre la riflessione sulla Passione di Gesù di Nazareth come tramandata dagli Evangelisti, dalla crocifissione alla Tomba vuota. L'unico oggetto che, ad oggi, ci rimanda ai racconti evangelici in maniera puntualmente speculare è il telo di lino che nella tradizione della pietà popolare cristiana viene venerato come la Sindone nella quale fu composto il corpo di Gesù. La Passione di Gesù ha da sempre generato grande interesse, per comprendere la misericordia di Dio. Infiniti sono gli scritti come infinite sono le raffigurazioni di Gesù e dei personaggi del suo tempo nell'arte. La Sindone, fin dalla sua comparsa in Europa, ha contribuito alla ricerca del volto di Dio da parte di ogni credente attraverso la contemplazione dei racconti evangelici della Passione.
Prezzi da:
€ 11.00
ACQUISTA
dal 5 settembre 2024   Nola (Na)
Dignità Autonome di Prositutizone
Nella suggestiva cornice di piazza del Duomo di Nola, arriva l'innovativo  spettacolo di Luciano Melchionna: Dignità Autonome di Prositutizone.
Prezzi da:
€ 0.00
ACQUISTA
Venerdì 31 Gennaio 2025   Napoli
MODO MINORE
di Enzo Moscato 
con Lalla Esposito 
musicisti Paolo Cimmino, Antonio Colica, Antonio Pepe, Claudio Romano progetto, arrangiamenti e direzione musicale Pasquale Scialò 
produzione Compagnia Teatrale Enzo Moscato/Casa del Contemporaneo durata 70 minuti
Prezzi da:
€ 0.00
ACQUISTA