Angelo Ragazzi Missa Carolus Sextus Romanorum Imperator et Hispaniarum Rex, 1736
26 Novembre 2021

Ensemble InCanto di Partenope 

Soprani – Sabrina Santoro, Lia Scognamiglio, Silvia Tarantino.

Contralti – Elide Facciuto, Camilla Carol Farias, Alessandra Lanzetta.

Tenori – Luigi D’Agostino, Leopoldo Punziano, Christian D’Aquino.

BASSI – Salvatore Califano, Sergio Petrarca, Pasquale Petrillo.

Manuela Albano, violoncello 

Pierfrancesco Borrelli, organo

Davide Troìa, direttore

Consulenza musicologica di Paologiovanni Maione

Trascrizione delle partiture a cura di Daniele Manca

Altri dettagli dell'evento:

Angelo Ragazzi protagonista nell’Europa musicale

Lo stile musicale sviluppatosi a Napoli a cavallo dei due secoli fu trasmesso celermente in altri centri europei, grazie alla circolazione di strumentisti, una propagazione che spesso si mosse parallelamente e a volte precedette quella della musica vocale. Sono numerosi, ad esempio, i violinisti formatisi nei conservatori napoletani o approdati in città subendone il fascino e il magistero che nella seconda metà del Seicento svolsero la loro carriera tra Parigi, Vienna o Madrid. Acclamati virtuosi, quali Michele Mascitti, Giovanni Antonio Guido, Angelo Ragazzi o Giovanni Antonio Piani, lasciarono Napoli nei primi anni del diciottesimo secolo.

Angelo Ragazzi è di sicuro tra i massimi esponenti della scuola violinistica “napoletana” la cui formazione avvenne presso il Conservatorio di Santa Maria di Loreto. Alla stregua di altri grandi strumentisti del tempo compì una serie di viaggi nelle maggiori capitali musicali occupando posti di assoluto rilievo. Fu violinista presso la Cappella Reale di Napoli e di quella Imperiale di Vienna senza disdegnare la propria presenza in altri autorevoli organici presenti sui territori in cui visse. A Vienna, dove morì nel 1750 all’età di settanta anni, ebbe due lunghi soggiorni e fu chiamato a comporre anche musica sacra per gli uffici promossi dalla corte. Tra le pagine sopravvissute spiccano le messe custodite presso la Musiksammlung della Österreichische Nationalbibliothek di Vienna, tra queste vi è la Missa Carolus Sextus Romanorum Imperator et Hispaniarum Rex del 1736 che è un raro esempio di scrittura polifonica dove l’autore coniuga stile severo e linguaggi “moderni” rivelando una felicissima sensibilità compositiva.


 
 
 
PROSSIMI EVENTI DISPONIBILI
Sabato 15 Gennaio 2022   Melito (NA)
Semp' essa
Lo spettacolo è una trasformazione continua in vari personaggi femminili di tante età diverse. Donne che combattono e che cambiano il loro destino con un comune denominatore: il coraggio. Il napolenato trionfa in tutta la sua capacità dinamica di dialetto. L’ironia e la comicità mai sconfessate. L’attrice una, sempre lei.
Prezzi da:
€ 0.00
ACQUISTA
  Napoli
Edenlandia
Nuovi orari dal 2 novembre: 
Dal Martedì al Venerdì 15:30/21:30
Sabato e Domenica 10:30/00:30
Lunedì Chiuso

L'attesa è finita! La storia, la magia e il divertimento tornano in città con Edenlandia. 
  
Torna più bello che mai, il primo parco europeo a tema, nato nel lontano 1965, situato nel cuore della Sirena Partenope, che vanta generazioni e generazioni cresciute a sane risate e a calde e zuccherose graffe.
Prezzi da:
€ 0.00
ACQUISTA
Dal 22 Febbraio 2022   Napoli
Napoletano? E famme 'na pizza!
Prezzi da:
€ 0.00
ACQUISTA