Letteratura e Cinema
dal 14 al 24 giugno 2017


Villa Pignatelli
Rassegna dal 14 al 24 giugno

L'ingresso da diritto alla visione del film e all'ascolto della lettura in programma per il giorno scelto. 
Altri dettagli dell'evento:

PROGRAMMA

14 giugno
LETTERATURA: Alfonso Berardinelli. I miei poeti. Un’antologia personale. Un critico sceglie, legge e interpreta i “suoi” poeti, in un incontro che somiglierà sia a un reading poetico che a un discorso di autobiografia letteraria. E mostra come la tradizione sia un fenomeno mobile e sempre in via di assestamento

Mariano Rigillo legge Antonio Spagnuolo con un omaggio a Luigi Compagnone
Il Canzoniere dell’assenza. Un attore legge le poesie che un poeta ha dedicato alla moglie scomparsa, come se si trattasse di nuovi Xenia montaliani. Entrambi rendono poi omaggio a un poemetto di Luigi Compagnone: “La giovinezza reale e l’irreale maturità”.

CINEMA: QUI FINISCE L’ITALIA

regia Gilles Coton
paese Belgio 2010
lingua Francese e Italiano, sottotitoli Italiano
durata 85′

15 giugno

LETTERATURA: Jam Session Io questo voglio che di me si sappia. Sei poetesse lette da Wanda Marasco, Un’autrice-attrice fa delle sue corde vocali il palcoscenico per i versi altrui.

Mariangela Gualtieri Bello Mondo Una poetessa, che è anche una donna di teatro, crea con i suoi versi una partitura ritmica che passa dall’allegretto al grave, dall’adagio fino al grande largo finale, col suo lungo e accorato ringraziamento al bello mondo. E segna un cammino dentro l’energia orale/aurale della poesia, nella certezza che essa sia un’antica, attuale via alla comprensione e compassione del mondo.

CINEMA: END AND BEGINNING: MEETING WISLAWA SZYMBORSKA

regia John Albert Jansen
paese Paesi Bassi 2011
durata 55′
lingua Polacco con sottotitoli in Italiano
Anteprima italiana

16 giugno

LETTERATURA: Jam session Stato d’assedio. Enzo Salomone legge Mahmoud Darwish – Suoni dal vivo di Tommaso Rossi (in collaborazione con Casa della Poesia di Baronissi). Un attore s’impossessa della forza drammatica di Stato d’assedio, il poemetto di Darwish. E si fa accompagnare da un flautista. Verso dopo verso, ci conduce in un mondo in cui la Storia è un terremoto che non risparmia nessuno. 

I Fratelli Mancuso Cantu. Due veri fratelli cantano e suonano tenendo i loro corpi vicini vicini nell’abbraccio. “Cantare – dicono – è provare a dare nome a ciò che nome ancora non ha. Cantare significa scavare, senza sosta, alla ricerca di una lingua universale, cercando in quel suo riverbero sonoro l’alfabeto di una nuova fratellanza”.

CINEMA:WRITE DOWN, I AM AN ARAB

regia Ibtisam Mara’ana Menuhin
paese Israele 2014
durata 73′
lingua Arabo, ebraico e inglese – Sottotitoli: Italiani
Anteprima Italiana

17 giugno

LETTERATURA: Jam session Giovanna Marmo e Luigi Trucillo. Un io femminile e un tu maschile a confronto. Due poeti diversi per età e linguaggio abitano per un tardo pomeriggio lo stesso spazio.

Valerio Magrelli Millennium poetry. Viaggio sentimentale
Un poeta si fa viaggiatore tra i versi di chi lo ha preceduto lungo i secoli. Ne parla come di “un album fotografico nato da molti anni di letture, una raccolta di istantanee, una schedatura ludica e appunto “sentimentale”. Dopo di che, finita la lettura dei classici, passa a qualche testo che ha composto lungo gli anni.

CINEMA:THE SEASONS IN QUINCY: FOUR PORTRAITS OF JOHN BERGER

regia Colin Maccabe
paese Regno Unito 2016
durata 90′
lingua Inglese con sottotitoli in Italiano

19 giugno

LETTERATURA: Tradurre se stessi nel mondo con Ruggero Cappuccio e Silvio Perrella
Letture di Claudio Di Palma. Due amici mettono a confronto le scritture e le storie di due autori che non hanno ancora avuto una vera collocazione nel panorama culturale del Novecento. E ne sottolineano le contiguità biografiche e le originalità. Suggeriscono a un attore di leggere non solo i loro testi, ma anche le traduzioni, sia da Shakespeare e sia da Catullo.

CINEMA: SHAKESPEARE: THE HIDDEN TRUTH

regia Jørgen Friberg
paese Norvegia 2012
durata 105′
lingua Inglese e Norvegese con sottotitoli in Italiano
Anteprima italiana

20 giugno
LETTERATURA: Jam session Levania, una rivista di poesia
a cura di Eugenio Lucrezi e Marco De Gemmis
con Paola Nasti ed Enza Silvestrini – Suoni dal vivo di Tonino Taiuti
Una rivista, che è un luogo polifonico di scelte, raduna i suoi redattori-poeti perché ne traccino la strada già percorsa. Li accompagna con suoni zampillanti un attore-musicista-pittore.

Mimmo Borrelli Con la lengua sperduta di Michele Sovente
Un attore-autore dà voce e corpo alla lingua di un poeta, che è quasi un suo parente, per via di geografia e per via di espressività. Un linguaggio stratificato suona potente come un’intera orchestra tellurica. Lo accompagna un amico che si è fatto ponte tra i due.

CINEMA: PAROLE POVERE

regia Francesca Archibugi
paese Italia
durata 55′
lingua Italiano

21 giugno
LETTERATURA: Jam session
Andrea Renzi legge Giorgio Caproni
Un attore legge un poeta dal quale ricava “conforto, consolazione, allargamento dei miei orizzonti” e gli permette di vivere, quando lo fa, “una giornata migliore”. Un attore che ama questo poeta “per la sua profondità e chiarezza e per la limpida cantabilità”; che lo sente un viatico per guardare al futuro.

Piccola tribù delle lingue italiche
Franco Arminio e Domenico Brancale (Lucania), Biagio Guerrera (Sicilia), Daniel Cundari (Calabria), Vincenzo Matsropirro (Puglia), Annalisa Teodorani (Romagna)
Un poeta, che scrive in italiano, raduna cinque poeti che scrivono nelle lingue dei loro territori. Ne emerge una geografia di lingue luccicanti la cui materia è un mondo mai astratto.

CINEMA:A SUD DI PAVESE

regia Matteo Bellizzi
paese Italia 2015
durata 56′
lingua Italiano


22 giugno

LETTERATURA: Jam session Bruno Galluccio e Wanda Marasco – Suoni dal vivo di Antonio Raia Due poeti: un io maschile e un tu femminile. Ne nascono una contiguità e un confronto. L’io maschile chiede a un musicista di stargli vicino.

PATRIZIA VALDUGA
Raboni – Valduga: doppio ritratto in versi
Una giovane donna incontra un poeta. Cambia la vita di entrambi. Oggi che quel poeta non c’è più, chi è rimasto ne racconta in versi l’intreccio.

CINEMA: ore 21.30 Intervista in video a Giampiero Neri per i suoi 90 anni
di Mariastella Eisenberg. Un poeta che ha attraversato con decenza il Novecento si racconta a un’amica nel tempo del suo compleanno. “Chi vince, perde”: così suona un aforisma di Giampiero Neri. E così suona la poesia di una persona attenta a scrutare i gesti ordinari che compongono il mondo, gli incastri sempre mutevoli, ma anche sempre uguali tra l’io e il tu. In quel che accade qui e adesso, nella luce radente che lo illumina, Neri scorge il cosmo. Chi vince, perde, perché vincere è innanzitutto una caduta di stile. Il 7 aprile Giampietro Pontiggia, conosciuto con lo pseudonimo di Giampiero Neri, ha compiuto 90 anni. Estraneo alla mappa delle tendenze in cui si è articolata la poesia italiana del secondo dopoguerra, Neri ha condotto la sua esperienza letteraria con radicale fedeltà ai principi che l’hanno originata: la memoria, prima di tutto, intesa come luogo minerario da cui estrarre i materiali necessari, indispensabili forse, alla vita attiva quotidiana. Lo ha intervistato appositamente per il Napoli Teatro Festival Mariastella Eisenberg.


23 giugno

LETTERATURA: Jam session. Nino De Vita e Salvatore Palomba
Lingue madri 
Due poeti di generazioni diverse s’incontrano per la prima volta. Il primo usa la lingua aspra e scura della sua contrada marsalese; il secondo attinge all’arsenale armonioso e spesso malinconico del napoletano. Nel loro incontro si scopre come il particolare di un luogo (e di una lingua) può farsi universale.

CINEMA: SIRA – SONGS OF THE CRESCENT MOON

regia: Sandra Gysi Ahmed Abdel Mohsen
paese: Svizzera, 2011
durata: 77′
lingua: Arabo – sottotitoli in italiano
Anteprima Italiana

24 giugno
LETTERATURA: Jam session Antonella Anedda e Tony Harrison
Ode agli Antenati (con film-poems)
Letture di SIAN REBECCA THOMAS
(in collaborazione con Casa della Poesia di Baronissi)
Una poetessa che conosce gli sbandamenti del mondo manda nell’aria la sua musica fatta di parole.
Le risponde un poeta che scrive in una lingua che non è la nostra, ma che affonda le sue origini nella nostra stessa cultura (come dimostrano i suoi film-poems napoletani). In entrambi fanno capolino gli antenati, chi ci ha preceduto, lasciando scie luminose di linguaggio e di cultura.


Tutti gli incontri saranno accompagnati dall’Alfabeto sonoro: un tappeto di voci poetiche.
Dalla A alla Z, scandiranno Io e tu le voci dei grandi poeti di sempre, tratte dall’archivio sonoro di Casa della Poesia di Baronissi: Anna Akhmatova, Guillaume Apollinaire, Antonin Artaud, Josef Brodsky, Charles Bukowsky, Jorge Luis Borges, Paul Celan, Julio Cortazar, Roque Dalton, Carlos Drummond De Andrade, T.S. Eliot, Sergej Esenin, Paul Eluard, Alfonso Gatto, Allen Ginsberg, Nazim Hikmet, Langston Hughes, Jack Kerouac, Mario Luzi, Vladimir Majakovskij, Eugenio Montale, Pablo Neruda, Pier Paolo Pasolini, Boris Pasternak, Sylvia Plath, Ezra Pound, Izet Sarajlic, Dylan Thomas, Giuseppe Ungaretti, Dane Zajc.


 
 
 
PROSSIMI EVENTI DISPONIBILI
dal 25 dicembre 2017 al 7 gennaio 2018   Napoli
TROPPO NAPOLETANO

Troppo Napoletano è stato un particolare fenomeno cinematografico. Una produzione di Alessandro Siani e Cattleya.

Prezzi da:
€ 0.00
ACQUISTA
2017-2018   Napoli
Abbonamenti Teatro Bellini
E' aperta la nuova campagna abbonamenti del Teatro Bellini, acquista online il tuo abbonamento comodamente da casa cliccando sul pacchetto da te preferito.
Prezzi da:
€ 0.00
ACQUISTA
dal 3 al 26 novembre 2017   Napoli
TRE CAZUNE FURTUNATE

L’immondizia a Napoli, ha avuto sempre grossi problemi anche nel 1890. in quell’epoca non c’era la differenziata e quella fa la differenza con oggi. 

Prezzi da:
€ 0.00
ACQUISTA